Lo sbattitore elettrico: un aiutante tuttofare in cucina

Oggi ci sembra impensabile poter raggiungere risultati in cucina senza l’ausilio dei nostri strumenti casalinghi; tra questi non deve certo mancare lo sbattitore elettrico.
Si tratta infatti di un utilissimo strumento dedicato alla preparazione di torte, creme dolci e salate e molte altre appetitose preparazioni alimentari.

Di seguito vogliamo approfondirne le – numerose – modalità di utilizzo; se desiderate maggiori informazioni in merito a questo attrezzo vi consigliamo di visionare la seguente pagina.

Sbattitore elettrico: un alleato ai fornelli

Oggigiorno sul mercato sono reperibili numerosi modelli di sbattitore elettrico.
Questo piccolo e pratico apparecchio è in grado di mescolare, montare e impastare creme, di montare la panna e le uova per i nostri dolci, o di fare un’ottima maionese.
Molto spesso lo sbattitore elettrico viene paragonato ad un altro strumento, ovvero il mixer ad immersione: i due apparecchi risultano essere perlopiù complementari ed offrono i maggiori risultati se abbinati. Il mixer ad immersione è infatti preferibile per operazioni quali frullare e passare le verdure.
Lo sbattitore elettrico, magari affiancato da altri apparecchi, ci consente insomma di realizzare le stesse preparazioni che facevano le nostre nonne, ottimizzando ovviamente la resa e la velocità delle nostre preparazioni in cucina.

Sbattitore elettrico: cosa non deve mancare

Quali caratteristiche dobbiamo ricercare in uno sbattitore elettrico al momento dell’acquisto?Vediamole di seguito.

– Innanzitutto essendo uno strumento da cucina che va utilizzato con frequenza e con una mano sola, deve essere assai ergonomico. Il nostro sbattitore elettrico dovrà avere dunque una presa comoda da impugnare.

– Al contrario di quanto si potrebbe ritenere, il wattaggio dell’apparecchio non è di grandè rilevanza: uno sbattitore elettrico da 150 watt ha una potenza sufficiente per assicurarci prestazioni ottimali.

– Un altro elemento importante è la facilità di utilizzo dell’apparecchio e di pulizia: se uno sbattitore è facile da montare e smontare e i suoi pezzi possono essere lavati in lavastoviglie, è senza dubbio preferibile a modelli più sofisticati e di fascia più alta.

– Un altro aspetto essenziale è la possibilità di calibrare i vari livelli di velocità, a seconda che si vogliano ad esempio montare gli albumi per un dolce o creare un impasto per una torta salata.
Una velocità e una potenza errate potrebbero infatti compromettere la buona riuscita della nostra ricetta.

– Il prezzo: lo sbattitore elettrico può essere acquistato ad un prezzo davvero risibile: i più economici si aggirano sui 10 euro circa. I modelli di marca più blasonata, come i Bosch, offrono un buon compromesso tra qualità e prezzo, e si aggirano sui 30/40 euro.

In conclusione dunque, se vogliamo risparmiare tempo ai fornelli e soldi nel portafoglio, l’acquisto di uno sbattitore elettrico da cucina risulta essere davvero decisivo.