Come scegliere il box giusto per il tuo bambino

Il box è un articolo per l’infanzia molto utile quando il nostro bambino inizia ad essere più autonomo. L’acquisto viene solitamente effettuato quando il piccolo ha circa 6, 7 mesi. I nostri figli potranno giocare in totale sicurezza mentre noi potremmo dedicarci ad altre attività domestiche. Ci pensate?

Certo, il bambino non va mai lasciato incustodito per una questione di incolumità, ma il box – bisogna ammetterlo – rappresenta sicuramente una comodità per tutte le mamme e i papà, nonché uno stimolo per la crescita dei più piccoli di casa. Se avete voglia di approfondire l’argomento, non potete evitare di cliccare su questo sito.

Forma e dimensioni

Due aspetti da considerare al momento della scelta sono sicuramente la forma e le dimensioni del box. Tutto è legato anche allo spazio che abbiamo a disposizione in casa. Dobbiamo poi chiederci se intendiamo posizionarlo fisso in una stanza o se invece saremo più propensi a spostarlo da un luogo all’altro della casa. Ci sono infatti in vendita anche box richiudibili perché possono essere spostati senza alcuna difficoltà.

Chi invece, intende acquistare il box per i bimbi e lasciarlo fisso in un angolo della casa, potrà ritrovarsi a scegliere tra diversi articoli. Ci sono i box quadrati che sono ideali per chi ha molto spazio in casa. Si tratta di articoli caratterizzati da dimensioni maggiori e che consentono, dunque, al bambino di muoversi meglio al suo interno. Più piccoli, invece, i box rettangolari che però sono più semplici da sistemare in casa. La forma rettangolare, infatti, è spesso la più gettonata perché risulta essere meno ingombrante. Se vuoi far divertire tanto il tuo bambino, allora la scelta dovrà ricadere su un box esagonale. Questo articolo ha dimensioni ampie; è ingombrante ma al contempo comodo per il piccolo. Inoltre al suo interno ci sono tanti giochi con cui il bimbo può divertirsi. Il box esagonale non è adatto per le case piccole.

A non aver ottenuto un forte riscontro tra le famiglie italiane è il box rotondo. Rispetto alle altre tipologie, infatti, il box dalla forma circolare necessita di molto spazio in quanto sono assenti gli angoli. Non si adatta facilmente all’ambiente ed alcuni sono muniti anche di una cappotta. Una volta deciso su quale box puntare, non vi resta che posizionarlo in casa. Per un bambino, che è di norma molto abitudinario, conviene che il box sia collocato sempre nello stesso punto della casa. In quell’area dell’abitazione il piccolo rivedrà ogni giorno la sua area giochi.