Asciugatrici, come inserire gli indumenti

Il buon esito di un ciclo di asciugatura con l’asciugatrice dipende da molti fattori, da come si impostano i programmi, dai gradi di temperatura, da come si suddividono i capi, ma anche dal modo in cui si inseriscono nell’oblò. C’è modo e modo di sistemare i panni nell’asciugatrice, il primo accorgimento è evitare di caricarla troppo o, al contrario, di azionarla quando è semivuota. Sembra un consiglio scontato, ma è importante mettere nella lavasciuga indumenti simili che, quindi, si asciugano nel medesimo lasso di tempo, ci possono aiutare a riguardo le tabelle sui manuali di istruzioni o le informazioni che si possono reperire su www.asciugatricimigliori.it.  Non serve, poi, ripiegare gli indumenti, non vanno mica stirati, basterà porli con cura, senza aggrovigliarli, sbatterli prima di inserirli sarebbe l’ideale.

Quando si inserisce la biancheria nella lavasciuga le maniche di maglie o camicie, così come le gambe dei pantaloni non vanno arrotolati o pasticciati, ci arriva anche un bambino a capire che così non potrebbero asciugarsi, pensiamo a quando stendiamo il bucato, quello al filo con le mollette, lo si tende bello steso, mica appallottolato come una salsiccia. Questione di buon senso! Spesso si rende necessario asciugare indumenti che presentano tessiture particolari, ricami di pajettes o altri tipi di decorazioni, per evitare che in fase di asciugatura si riducano in coriandoli sparsi nell’oblò sarà bene metterli dentro a rovescio. Questi minimi accorgimenti faranno sì che l’asciugatura filerà liscia e ci restituirà capi tornati come nuovi, anziché da buttare.

Come dicevamo, un’altra condotta precauzionale, che si consiglia ogni qual volta si deve mettere in funzione l’asciugatrice, è separare i capi, proprio come si fa per la lavatrice, ossia dividere i sintetici dagli indumenti in lana e cotone, questi ultimi a loro volta leggeri o pesanti. Capi diversi hanno tempi diversi di asciugatura, ecco perché è sempre bene ribadire che una buona suddivisione di indumenti è la migliore premessa per ottenere buoni risultati. Ci sono, poi, capi che esigono maggiore cura, come lenzuola o piumini. Sarebbe sempre bene asciugarli a parte. Nel caso delle lenzuola, se inserite insieme ad altri capi potrebbero formare un groviglio che pregiudicherebbe una buona asciugatura, mentre per quanto riguarda piumini, sia da letto che da indossare, possono essere inseriti nella lavasciuga ma finiti di asciugare fuori, una volta sospeso il ciclo una mezz’oretta prima che finisca, per preservarli da un calore eccessivo che potrebbe rovinarli.